> Piero Manni editore  - produzione Bologna 2000 / deicalciteatro

> introduzione di Roberto Roversi

> postfazione di Mariangela Gualtieri

> copertina di Efrem Barrotta / digitopittura di Luigi Negro


"Martines rompe disgrega ricompone, ma non spezza, sopra o intorno, la pagina dei suoi segni elaborati; al contrario, soffia la violenza, meglio, il piacere un po' ebbro di una violenza partecipata, dentro alle parole -così, comunemente schierate. Dentro alle sue parole. Quasi a comporre, lavorandole sul fuoco, sulla fiamma, non fragili figurazioni vetrose ma resistenti all'usura."


Dall'introduzione di Roberto Roversi



"C'è una lingua buttata via, fotografata nel suo quotidiano di pensiero spazzatura e poi un impennarsi in uno spintone di nostalgia, di calci di sfondamento / a ripetizione Dio / per fare una ferita / nel buio del cielo.

Una lingua con hamburger e cioccolato."


Dalla postfazione di Mariangela Gualtieri



Crea un sito Web gratuito con Yola.